martedì 5 aprile 2016

Panama Papers, uno scandalo planetario


Panama Papers è il nome dato agli 11,5 milioni di documenti resi noti da un’inchiesta giornalistica, la più grande fuga di notizie finanziarie di sempre. L'inchiesta è stata svolta a livello internazionale da centinaia di giornalisti, appartenenti a testate di diversi Paesi, associate nel ICIJ.
Per l'Italia, il lavoro è stato svolto in esclusiva da l'Espresso.
Si tratta di file provenienti dagli archivi dello studio legale Mossack Fonseca, con sede a Panama, che dettagliano le attività di creazione di società offshore in paradisi fiscali di molti personaggi famosi, anche italiani
L'inchiesta Panama Papers è uno scandalo planetario che sta facendo tremare i leader e i vip di mezzo mondo.

Ma le domande e i dubbi sono molteplici:
Panamá è una lingua di terra che unisce Nord e Sud America, sotto l'influenza degli USA; sarà per questo motivo che, per ora, nell'inchiesta non compare alcun big statunitense?
Inoltre, perché questa prodigiosa inchiesta giornalistica (finanziata da Ford Foundation, Carnegie Endowment, Rockefeller Family Fund, W K Kellogg Foundation, Open Society Foundation di George Soros), viene diffusa dai media mainstream proprio adesso? Se tutti sanno tutto, come è evidente, chi sceglie le tempistiche e i nomi su cui porre maggiore enfasi?
In altre parole, chi possiede e diffonde le informazioni che hanno il potere di 'distruggere' personalità pubbliche?


Ritieni questo post interessante? Puoi commentarlo e condividerlo. Grazie

1 commento:

Statistiche Lotto Superenalotto ha detto...

Panama Papers, ecco i nomi di chi 'rischia' dopo il premier islandese

Scenari per lo scandalo Panama Papers, secondo i bookmakers